Spending review, proposta Federfarma su medicinali innovativi ad alto costo

Altro che spending review: la spesa farmaceutica convenzionata negli ultimi 4 anni è diminuita costantemente. Soltanto nel 2011 c’è stato un calo dell’8,6%, e nell’anno in corso continua a decrescere in misura ancora più sensibile. E’ l’allarme lanciato da Federfarma che ricorda che la spesa farmaceutica pro-capite pesata per età in Italia è tra le più basse in Europa e lo stesso vale per i prezzi dei medicinali.

La stessa Corte dei Conti, nel suo recente rapporto sul coordinamento della finanza pubblica, evidenzia il costante calo della spesa farmaceutica territoriale che rispetta il tetto previsto e ha contribuito in misura rilevante alla flessione della spesa sanitaria nel 2011” si legge in una nota di Federfarma secondo cui le farmacie hanno dato un rilevante contributo al contenimento della spesa. Gli sprechi quindi andrebbero “cercati in altri settori”.

Federfarma lancia una proposta per contenere la spesa farmaceutica ospedaliera: affidare alle farmacie la distribuzione dei medicinali innovativi ad alto costo, oggi acquistati e distribuiti direttamente da ospedali e ASL. Per rendere conveniente alla parte pubblica la distribuzione in farmacia di questi medicinali, sottoponendoli a un attento monitoraggio,  Federfarma ha inviato al Presidente del Consiglio Monti, in qualità di Ministro dell’economia, al Ministro della salute Balduzzi, al direttore generale dell’AIFA Pani e al Presidente della Conferenza delle Regioni Errani, una richiesta formale di apertura del tavolo tecnico per la definizione di un nuovo sistema di remunerazione delle farmacie, previsto dalla legge n. 122/2010, ma mai convocato. Il nuovo modello di remunerazione delle farmacie adeguerebbe il sistema italiano a quello esistente in altri Paesi europei, come Germania e Belgio, e in via di applicazione in Francia.

 

 

 

Un commento a “Spending review, proposta Federfarma su medicinali innovativi ad alto costo”

  1. Di questo calo della spesa sanitaria io non me ne sono accorto,anzi nel 2011 ho speso 750 euro mentre nel 2010 ne ho speso 450 sarà che sto invecchiando ed aumentano gli acciacchi? BHO!