Ferrovie dello Stato: al via campagna Frecciarosa su salute femminile

Parte da oggi la terza edizione di Frecciarosa,  la campagna di comunicazione e sensibilizzazione sul tema della prevenzione e della salute femminile, promossa dal Gruppo FS Italiane e realizzata con IncontraDonna Onlus e il patrocinio del Ministero della Salute. La scorsa edizione l’iniziativa ha visto il coinvolgimento di due milioni di viaggiatrici e ha registrato 400 consulenze mediche.

Per tutto il mese di ottobre a bordo di alcuni Frecciarossa, un operatore medico-sanitario sarà a disposizione per rispondere alle domande sui temi della salute e della prevenzione e per offrire  consulenze gratuite presso i salottini della vettura business, dove sarà possibile effettuare una visita senologica. Sempre sulle Frecce sarà distribuito un vademecum della salute realizzato da IncontraDonna con il patrocinio del Ministero della Salute, contenente indicazioni e consigli utili per le viaggiatrici in materia di prevenzione del tumore al seno e al colon, vaccinazione contro il papilloma virus, attività fisica e corretta alimentazione per combattere l’obesità infantile.  A questo si affiancherà una brochure informativa che tratterà temi differenti nelle quattro settimane di ottobre.

Apprezzamento per l’iniziativa è stato espresso dall’Adoc: “Crediamo fermamente che le donne possano essere la chiave di volta strategica per il rilancio del Paese – dichiara Lamberto Santini, presidente dell’associazione – anche, ma non solo, per il ruolo, centrale e fondamentale, che svolgono all’interno del nucleo familiare. Pertanto accogliamo con favore iniziative come quella di Frecciarosa. Come Adoc ci battiamo quotidianamente per tutelare e sottolineare il ruolo delle donne, come dimostrato dall’intensa attività dei nostri sportelli anti-stalking. Siamo convinti che difendere la donna equivalga a difendere il proprio Paese.”

L’iniziativa piace ad Assoutenti. “Un segnale di grande attenzione e sensibilità sociale verso le donne, sia sotto il profilo sanitario che di sicurezza, che non può non essere apprezzato e condiviso”, hanno dichiarato il Presidente Furio Truzzi e Simona Costamagna (pres.te dell’ORT) a nome dell’associazione. Poiché il tema delle pari opportunità riveste particolare importanza per l’affermazione dei diritti di cittadinanza, Assoutenti propone a Trenitalia e a Ferrovie dello Stato Italiane di “promuovere il tavolo delle pari opportunità utenti-azienda per valorizzare l’esperienza odierna e progettare nuove iniziative verso altri target di clientela ancora  fortemente penalizzata, come i disabili fisici e sensoriali”.

Comments are closed.