Forum PA 2012, Toscana: in pronto soccorso c’è un Codice rosa per le vittime di violenza

Il Codice rosa è un percorso di accoglienza al pronto soccorso dedicato a chi subisce violenza: non solo donne ma anche bambini, anziani, immigrati, disabili, omosessuali e tutti coloro che siano vittime di maltrattamento, abuso, violenza e stalking. Sperimentato per la prima volta nell’Azienda sanitaria di Grosseto nel 2010, si è poi esteso ad altre aziende sanitarie toscane – a Lucca, Prato, Arezzo, Viareggio – e presto dovrebbe estendersi a tutte le Asl della Toscana. Mette in azione una task force interistituzionale dove ci sono medici, infermieri, psicologi, magistrati, ufficiali di polizia giudiziaria – grazie a un protocollo firmato da Regione Toscana e Procura della Repubblica – e una stanza dedicata, all’interno del pronto soccorso, alle vittime di violenza.
L’esperienza del Codice rosa è stata presentata oggi al Forum PA di Roma: premiata con la menzione “10 x 10 storie di qualità” , il Codice si aggiunge a quelli che già esistono in pronto soccorso e avvia un percorso di tutela per le vittime di violenza, gestito appunto da personale socio-sanitario, magistrati, forze dell’ordine, per prestare cure mediche e sostegno psicologico alle vittime, nel rispetto della loro riservatezza. Compito principale: fornire assistenza socio-psicologica e giudiziaria.

Dal 2010 alla fine dello scorso aprile, quando è partita la sperimentazione, nella Asl 9 di Grosseto sono quasi 1.000 i codici rosa attivati  per altrettanti casi di molestie, stalking o maltrattamenti: sono stati 309 nel 2010, 503 nel 2011, e 145 nei primi 4 mesi del 2012 (di cui 116 maltrattamenti, 2 abusi, 1 stalking, 26 casi pediatrici). Nel 2011 i casi sono aumentati del 63%, non necessariamente per un aumento di violenza ma anche perché col tempo aumentano le segnalazioni e le vittime decidono di uscire dall’ombra. Nei primi quattro mesi di quest’anno, nella Asl 2 di Lucca ci sono stati 87 casi; nella Asl 4 di Prato i casi sono stati 109; 81 casi si sono contati nella Asl 8 di Arezzo e 26 nella Asl 12 di Viareggio. Ed è probabile che entro la fine dell’anno il Codice rosa sia esteso in tutti i pronto soccorso della Toscana.

Comments are closed.