Ministero Salute, task force a tutela di anziani: sequestrata comunità nel catanese

Continua l’attività di contrasto del Ministero della Salute nei confronti delle case di riposo e delle comunità alloggio abusive e irregolari. Nel fine settimana a Misterbianco, in provincia di Catania, è stata posta sotto sequestro la “Comunità alloggio per anziani”, struttura completamente abusiva, priva di autorizzazioni, che ospitava 9 anziani di età compresa tra i 75 e i 94 anni non autosufficienti. Gli anziani erano affidati alle cure di una sola persona, una cittadina rumena, senza alcuna qualifica professionale.

La proprietaria della struttura è stata denunciata all’Autorità giudiziaria, tra l’altro, per abbandono di persone incapaci, ai sensi dell’art. 591 del Codice Penale, uno dei reati per i quali il DDL varato dal Consiglio dei ministri prevede le nuove aggravanti di un terzo della pena. “Ringrazio ancora una volta – dichiara il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin – gli uomini del Nas, che andranno avanti in modo incessante con controlli su tutto il territorio nazionale. Nel nostro Paese non consentiremo ad alcuno di violare le leggi trasformando l’assistenza in segregazione, a nessuno di ledere i principi fondamentali di dignità dell’essere umano”. La “Comunità alloggio per anziani” di Misterbianco è una delle 115 case di riposo controllate dalla task force dei Carabinieri Nas istituita dal Ministro.

Comments are closed.