Nasce un’associazione per combattere malnutrizione (in eccesso e in difetto)

Con l’obiettivo di combattere la malnutrizione, puntando su una alimentazione corretta come cura e prevenzione, è nata una nuova associazione scientifica no profit “Brain and Malnutrition in Chronic Diseases”. Gli obiettivi di “Brain and Malnutrition” sono principalmente: la diffusione delle evidenze scientifiche in campo nutrizionale; l’informazione e l’aggiornamento di medici, dietisti e personale sanitario; la promozione e la diffusione di studi su nutrizione e malnutrizione; progetti in ambito sociale, anche nei Paesi del Terzo Mondo. Il presupposto, invece, è che sia nel Nord che nel Sud del mondo la malnutrizione è un’emergenza anche se con conseguenze diverse: obesità e sovrappeso da un lato, anoressia e incapacità di alimentarsi dall’altro.

 “L’impegno maggiore dell’Associazione è quello sociale”  ha spiegato Michela Barichella, promotrice e Presidente di “Brain and Malnutrition” “Per esempio siamo già mobilitati per sostenere la rimborsabilità degli alimenti aproteici ai pazienti affetti da Parkinson, prodotti per la disfagia e per tutti quei supporti dietoterapici che aiutano le persone svantaggiate, fragili e malnutrite che non vogliono o  non possono nutrirsi”. Su un piano strettamente pratico l’Associazione ha creato un sito web che favorisce l’interazione tra esperti, medici e strutture che si occupano di nutrizione. Sarà uno strumento fondamentale per coordinare le attività: qui sarà possibile trovare news, progetti, studi relativi alle varie patologie correlate alla malnutrizione, un’area formazione ed un’area riservata ai medici.

Comments are closed.