Nuovi antistaminici a base di rupatadina, segnalati rischi per il cuore

C’è un antistaminico di seconda generazione, a cui soprattutto i cardiopatici devono prestare particolare attenzione perché può causare alterazioni del ritmo e della frequenza cardiaca: si tratta della rupatadina, principio attivo contenuto nel Pafinur e nel Rupafin, venduti su prescrizione medica e rimborsati ai pazienti con allergia cronica. Sono quattro i casi segnalati in Italia ma sul foglietto illustrativo non c’è alcuna informazione. A rilanciare la notizia è Altroconsumo.

Spiega l’associazione: “Quattro i casi segnalati recentemente di persone che, dopo aver assunto il farmaco, hanno avuto problemi al cuore di vario tipo: fibrillazione atriale, extrasistole ventricolare, bradicardia. Si tratta di aritmie, cioè alterazioni dell’attività elettrica del cuore, di vari livelli di pericolosità”. A darne notizia è stata l’Agenzia Italiana del Farmaco che raccoglie le segnalazioni provenienti da medici, farmacisti e pazienti sugli effetti indesiderati dei medicinali. Anche nella banca dati di farmacovigilanza europea (Eudravigilance) sono stati inseriti 13 casi (di cui 2 gravi) di problemi al cuore. Le possibili reazioni avverse non sono ancora presenti sul foglietto illustrativo dei medicinali alla voce “effetti indesiderati”, visto che per ora si tratta solo di alcune segnalazioni e che la comunità scientifica non si è ancora espressa a riguardo.

Comments are closed.