Rischio cancerogeno, Aduc chiede messa al bando dell’antrachinone

L’antrachinone deve essere messa al bando. E’ quanto l’Aduc sollecita al ministro della Salute, Renato Balduzzi, spiegando che l’antrachinone è una sostanza utilizzata nella preparazione di carte e cartone per imballaggio alimentare che può trasferirsi nei cibi. La presa di posizione dell’Associazione trova giustificazione nel parere espresso dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) secondo la quale gli effetti cancerogeni dell’antrachinone non possono essere esclusi e che il rischio potenziale per i mammiferi non puo’ essere determinato in modo inequivocabile. Il BfR tedesco (Istituto per la valutazione dei rischi), invece, ha stimato che la contaminazione di carta e cartone contenente antrachinone puo’ superare il limite consentito di 0,01 mg per chilogrammo di cibo.

Comments are closed.