Entro il 2013 chiuderanno gli Opg

Entro il 31 marzo 2013 chiuderanno gli ospedali psichiatrici giudiziari, gli Opg, dove attualmente sono internate 1.500 persone, giudicate colpevoli di reati commessi senza avere «la capacità di intendere e di volere». E’ quanto ha deciso il ministro, Renato Balduzzi, che, dopo aver preso atto con orrore della situazione degli Opg, ha emanato un provvedimento con il quale intende garantire “la tutela della salute e della dignità dei soggetti autori di reato e affetti da infermità mentale”.

Dal 2013, dunque, le misure di sicurezza saranno eseguite esclusivamente nelle nuove strutture sanitarie. Le persone non più ritenute socialmente pericolose dovranno invece essere dimesse e prese in carico, sul territorio, dai dipartimenti di salute mentale.

Per la realizzazione di nuove strutture sono stati reperiti fondi per un totale di 180 milioni di euro: 120 milioni per l’anno 2012 e 60 milioni per il 2013. Per il funzionamento delle nuove residenze sanitarie vengono stanziati per il 2012 38 milioni di euro. A decorrere dal 2013 tali oneri sono incrementati fino a 55 milioni, che vanno aggiunti ai 23 milioni di euro, già in carico al SSN per la copertura degli oneri degli attuali Opg.

Comments are closed.