Malasanità, Federconsumatori Campania si costituisce parte civile nella vicenda Cardarelli

“Le inchieste di Napoli e Roma hanno fatto emergere numerosi e gravi fatti illeciti che danneggiano il servizio sanitario pubblico e rimettono in discussione il rapporto tra sanità pubblica e sanità privata”. 

E’ il commento di Federconsumatori Campania che ha dato mandato ai propri legali di costituirsi parte civile al fine di tutelare tutti i cittadini coinvolti  dalla vicenda Cardarelli –Villa del Sole: una vicenda  complessa  che riguarda le attività di medici, paramedici e amministratori e prefigura i gravi reati  di concussione, falso, truffa aggravata, peculato, omicidio colposo. “Un vero e proprio sodalizio criminale che ha sistematicamente compromesso la salute di decine e decine  di malati”.

Secondo l’Associazione dei consumatori si tratta di fatti inqualificabili di quotidiana corruzione, che non possono essere più tollerati: bisogna  ripristinare  il principio di legalità e tutelare il diritto alla salute dei cittadini. “Chiediamo di  rendere efficace l’impegno dei rappresentanti dello Stato e delle istituzioni locali per prevenire e reprimere pratiche illecite e comportamenti delittuosi. Al Ministro Balduzzi  rinnoviamo la richiesta  di  rafforzare il servizio sanitario pubblico e di approntare  efficaci  sistemi di controllo  per   smantellare   aree  di illegalità e corruzione esistenti”. Federconsumatori sta predisponendo azioni di carattere politico e legale contro i responsabili di questi gravi illeciti e contro le chi dovrebbe esercitare forme di controllo e prevenzione.

 

Comments are closed.