Nomine Direttori generali ASL Lazio, Codici annuncia ricorso al Tar

Il Codici ha annunciato oggi che presenterà ricorso al Tar Lazio per chiedere per l’annullamento della delibera della Giunta Regionale riguardante le nomine dei Direttori Generali delle ASL. “La procedura di nomina dei Direttori Generali è stata caratterizzata, fin dalle sue prime fasi, da numerosi vizi – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici –  L’Associazione ha spesso sottolineato tali incongruenze, in particolare sono sorti  dubbi sulla regolarità dell’avviso pubblico e dell’individuazione dei soggetti incaricati di valutare i requisiti”. 

In particolare, l’Associazione lamenta che:

  • Non sono stati resi pubblici i nominativi degli esperti dell’Agenas che hanno scelto i 581 candidati, ma solo i tre che fanno parte della commissione incaricata di selezionare la short list.
  • Non sono stati resi pubblici i criteri con cui sono stati scelti gli esperti dell’Agenas.
  • Non risultano noti i criteri per la selezione dei 581 nomi iniziali.
  • Non sono stati resi noti i risultati/punteggi dei questionari e dei colloqui sia dei 50 nomi della short list che dei 12 nuovi direttori generali.
  • Solo successivamente all’individuazione dei candidati idonei, a procedura selettiva in corso, sarebbero stati inseriti altri criteri selettivi per l’individuazione delle figure ricercate, quando la commissione stessa era già a conoscenza dei curricula dei partecipanti. L’introduzione dei suddetti nuovi requisiti è servito per far passare il numero dei candidati da 581 a 180.
  • Per le valutazioni dei nominativi ci si è affidati all’Agenas, che non è sufficientemente “esterna” al settore per esaminare e scegliere i Direttori Generali. L’Agenzia sanitaria, pur essendo un comparto “tecnico”, è in realtà molto politicizzata, in quanto l’Agenzia  ha la principale funzione di coordinamento delle politiche sanitarie tra Stato (Ministero) e Regioni. È quindi lecito chiedersi:  le nomine possono essere influenzate dal Ministro in carica (dal suo colore politico) e dal colore politico delle singole Regioni?
  • Esistono poi situazioni particolari, come  la presenza della Consigliera regionale Teresa Petrangolini (area PD).  La Petrangolini è tra i fondatori dell’Associazione Cittadinanzattiva e membro del consiglio di amministrazione dell’Agenzia per i Servizi Sanitari, oggi Agenas. L’attuale Direttore Generale della ASL Rm E, Dott. Angelo Tanese, è stato anche Direttore dell’Agenzia di Valutazione Civica, un’agenzia interna all’Associazione Cittadinanzattiva. Nel corso degli anni ci sono state diverse iniziative che hanno visto la collaborazione tra Agenas e l’Associazione Cittadinanzattiva, tra cui, come si evince da una notizia battuta dall’agenzia di stampa Asca, anche per la realizzazione del programma P.Re.Val.E.

Comments are closed.