Acqua Kangen, multa Antitrust per pratica scorretta

Acqua “miracolosa” capace di agire in funzione anticancro, antiallergia e antiobesità? Acqua come “superintegratore”? Non scherziamo: sono indicazioni salutistiche ingannevoli e non veritiere. Quell’acqua non cura le malattie. È quanto ribadito dall’Autorità Antitrust che ha sanzionato per pratica commerciale scorretta, con una multa da 80 mila euro, la società Enagic Italy S.r.l. che opera nella produzione di dispositivi di trattamento dell’acqua potabile commercializzati col marchio Kangen. E con una serie di qualità da far impallidire.

acqua kangenL’Antitrust si è occupata dei messaggi diffusi via internet che vantavano le speciali proprietà dell’acqua trattata con i dispositivi Kangen, cui veniva vantata addirittura la capacità di prevenire e curare malattie. L’Autorità è netta: si tratta di indicazioni salutistiche e non vere, dunque quella che è stata messa in atto è una pratica commerciale ingannevole e scorretta. Il tenore delle promesse fatte è ben comprensibile se si guarda ai messaggi riportati come esempio dall’Antitrust nell’odierno bollettino: l’Autorità evidenzia infatti che i “messaggi pubblicitari in esame risultano ingannevoli, in quanto contengono tutta una serie di specifiche indicazioni sulla salute – quali, a mero titolo di esempio, “Acqua Kangen – Dr. Robert G. Wright, nuovo trattamento anticancro”; “La prevenzione del cancro – La soluzione migliore al mondo – Acqua Kangen è il più potente antiossidante (…) anche per curare gravi malattie”; “può facilmente diffondersi nei compartimenti subcellulari e pulire i radicali liberi”; “migliora lo stato di salute generale producendo effetti anti-infiammatori, anti-allergici e anti-obesità”; “un’acqua che agisce come un superintegratore antiossidante e protegge le nostre cellule dall’interno” e via continuando. Tutte informazioni sprovviste di autorizzazione e in grado di ingannare i consumatori.

Comments are closed.