AEEG, ok capacity market: dal 2017 un’assicurazione contro rischio-prezzi

Dal 2017 i consumatori saranno “assicurati” dal rischio-prezzi nel mercato dell’energia elettrica. L’Autorità per l’energia ha, infatti, approvato lo schema di disciplina che darà vita al capacity market, cioè un’assicurazione che garantisca una disponibilità di capacità produttiva di energia elettrica nel lungo periodo attraverso un corrispettivo da riconoscere ai produttori. Fino al 2017 ai produttori di energia elettrica non sarà riconosciuto alcun corrispettivo.

Questo mercato della capacità nasce per garantire una disponibilità di capacità produttiva di energia elettrica nel lungo periodo in modo da far fronte all’evoluzione dei consumi, evitando criticità in termini di sicurezza e ‘assicurando’ i clienti finali dal rischio-prezzi. Alla scadenza prevista, quando il mercato della capacità sarà avviato, i produttori dovranno garantire una disponibilità di capacità produttiva di energia elettrica tale da tutelare il sistema dal rischio di deficit di generazione o di situazioni critiche.

I quantitativi di capacità da rendere disponibili saranno determinati dal gestore della rete in base ai consumi attesi ed alle esigenze di riserva, tenendo conto anche degli effetti delle misure di efficienza energetica e della produzione da fonti rinnovabili. Fra i benefici attesi a favore dei consumatori vi è, inoltre, il superamento dei costi dell’attuale meccanismo di capacity payment. Il nuovo segmento di mercato – di cui si avverte maggiormente la necessità nei sistemi caratterizzati da forte presenza di fonti rinnovabili intermittenti – andrà ad affiancare il complesso dei mercati dell’energia elettrica (spot, termine e dispacciamento) presenti a livello nazionale da quasi 10 anni, “collocando l’Italia all’avanguardia in Europa rispetto a strumenti non distorsivi e che possono trainare l’avvio dell’Internal Energy Market europeo”. Sullo schema di disciplina varato dall’Autorità per l’energia dovrà pronunciarsi il Ministero dello Sviluppo economico.

Comments are closed.