Apple, Error53 blocca iPhone 6: in USA parte class action

In California sta partendo una class action contro Apple per risarcire i possessori di iPhone 6 e 6 Plus (ma anche di modelli precedenti e di iPad) dall’Errore 53. Di cosa si tratta? Un messaggio di blocco che arriva sul dispositivo, rendendolo completamente inutilizzabile, e non lasciando alcuna possibilità di recuperare i propri dati: nessuna foto, nessun video, niente di niente. Si resta con un telefonino muto e senza memoria. La richiesta di risarcimento danni avanzata dai legali americani è di ben 5 milioni di dollari. Chissà che non parta una vera class action anche in Italia!740x350xErrore-53-740x350.png.pagespeed.ic.Q8q_8Y-i52Sui siti specializzati in tecnologia si legge che una possibile causa che scatenerebbe l’Errore 53 è stata identificata in interventi di riparazione non effettuati presso gli Store Apple. In particolare, sono a rischio “blocco” i possessori di dispositivi Apple che hanno fatto riparare da terze parti il tasto Home con Touch ID, ma anche altre componenti.

Nella class action avanzata contro Apple da uno studio californiano, oltre alla gravità del disagio derivante dall’Errore 53, si evidenzia un altro aspetto della questione, che lede i diritti dei consumatori: l’Errore 53 oltre a bloccare completamente il dispositivo, rende nulla anche la sua garanzia. Come a voler infliggere una doppia punizione all’utente che ha osato far riparare il proprio smartphone in un centro non Apple.

Sarà la volta buona che parta una vera class action anche in Italia?

Un commento a “Apple, Error53 blocca iPhone 6: in USA parte class action”

  1. NINO ha detto:

    Tutte le limitazioni che Apple pone ai suoi smartphone per costringere l’utente a rivolgersi ai loro centri oltre alle troppe applicazioni a pagamento sono stati i motivi che mi hanno indotto a decidere di liperarmi dal prodotto e passare a SAMSUNG ANDROID del quale fin’ora dopo anni di utilizzo non sto avendo problemi.