Benzina, nuovo record a 1,747 euro/litro

Nuovo record per il prezzo della benzina che ormai sfiora 1,75 euro al litro, mentre il diesel è sopra 1,7 euro al litro e vanno su anche le no-logo. Il fine settimana dell’Epifania è stato caratterizzato da una raffica di aumenti.Come evidenzia il monitoraggio di quotidianoenergia.it, i prezzi praticati registrano aumenti significativi per tutti i brand più noti e anche per gli impianti no-logo. Oggi la benzina tocca il nuovo picco di 1,747 euro/litro nella media nazionale e di 1,813 euro/litro in alcuni impianti del Centro Italia, mentre il diesel arriva rispettivamente a quota 1,707 euro/litro e 1,733 euro/litro al Sud.

A partire dal 6 gennaio, ritocchi al rialzo ci sono stati per tutte le compagnie. La rilevazione di quotidianoenergia.it mette in evidenza che il prezzo medio della benzina (in modalità servito) va oggi da 1,741 euro/litro degli impianti IP a 1,747 di quelli Q8 (no-logo a 1,668). Per il diesel si passa da 1,699 euro/litro di Eni a 1,707 di Shell e Tamoil (no-logo a 1,621). Il Gpl è tra gli 0,745 euro/litro di Eni e lo 0,756 di Tamoil (no-logo a 0,725).

“Non se ne può più. La situazione è diventata davvero insostenibile”: queste le parole di Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef. Le due associazioni chiedono di “intervenire immediatamente per accelerare i processi di modernizzazione e liberalizzazione nel settore dei carburanti, che, ovviamente dovranno essere accompagnati da misure di controllo e verifica dei comportamenti speculativi”. E stimano le sole ricadute dirette per i pieni di carburante in oltre 192 euro annui.

Comments are closed.