Carburanti, continua la discesa: oggi ribasso Eni

In un periodo in cui le buone notizie scarseggiano (alla pesante crisi economica si è aggiunta quella politica) è quasi obbligatorio dare spazio a qualche barlume di positività. Ad esempio, alla discesa dei prezzi dei carburanti. Marzo è iniziato con un’onda di ribassi che sta durando più di qualche giorno, visto il continuo calo delle quotazioni internazionali. Oggi a muoversi è Eni che taglia i prezzi di benzina e diesel di 1 cent. Scendono le medie nazionali: secondo Staffetta Quotidiana la benzina è oggi a 1,874 euro/litro (-0,3 cent), il diesel a 1,768 euro/litro (-0,4 cent), il Gpl a 0,824 euro/litro, il metano a 0,990 euro/kg.

Diminuzione anche per le no-logo. Anche le “punte” sono tutte in calo: 1,928 euro/litro per la benzina, 1,803 per il diesel e 0,866 per il gpl. Più nel dettaglio, a livello Paese, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio monitorate da Quotidiano Energia, il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità “servito”) va oggi dall’1,855 euro/litro di Eni all’1,879 di Tamoil (no-logo a 1,746). Per il diesel si passa dall’1,753euro/litro sempre di Eni all’1,777 di Tamoil e Q8 (no-logo a 1,625). Il gpl infine è tra 0,819 euro/litro di Eni e 0,842 di IP (no-logo a 0,791).

Comments are closed.