Carburanti, lo sciopero dei benzinai slitta a settembre

Pericolo scampato per il primo weekend di agosto: l’esodo estivo non verrà bloccato dallo sciopero dei benzinai che lo hanno sospeso. Il blocco era stato proclamato qualche giorno fa dalle associazioni dei gestori per il 4 e 5 agosto, per protestare contro il comportamento delle compagnie petrolifere e il silenzio del Governo. Per oggi era stato convocato il tavolo “carburanti” presso il Ministero dello Sviluppo Economico e il risultato è stato positivo: sembra si sia trovato un accordo sul rinnovo del contratto tra i gestori e i petrolieri; il Ministero si è impegnato a riaprire dalla prossima settimana la trattativa sugli aspetti economici, alla base dell’agitazione.

La battaglia del coordinamento delle organizzazioni di categoria Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, si trascina ormai da diversi mesi. La posizione dei gestori, più volte espressa, è chiara: l’intenzione dei petrolieri è quella di approfittare della confusione politica e della pesante crisi che ingessa il Paese per regolare i conti con un’intera categoria di lavoratori e consolidare le proprie rendite.

Chissà se queste parole sono state ascoltate e finalmente prese in considerazione. Per il momento lo sciopero è rinviato a settembre in attesa dei risultati di una verifica prevista all’inizio di quel mese.

Comments are closed.