CdM: via libera ad Autorità Trasporti. Critiche Adusbef e Federconsumatori

Il Consiglio dei Ministri ha oggi dato il via libera all’Autorità dei Trasporti.”E’ un tema importante – ha detto il premier Enrico Letta – Inizia l’iter che dovrà andare in Parlamento, perché c’è bisogno di regolare un settore privo di autorità di regolamentazione”. Il Governo ha proposto al Parlamento la nomina di Andrea Camanzi, come presidente, e di Barbara Marinali e Mario Valducci.

La decisione è accolta con criticità da Federconsumatori e Adusbef che commentano: “Ci chiediamo come si permetta il Governo di assumere qualsiasi decisione relativa all’Autorità sui trasporti senza aver prima consultato chi effettivamente conosce i problemi, le difficoltà ed i disagi che i cittadini incontrano quotidianamente, oltre a tutte le normative e gli atti amministrativi per regolamentare in termini concorrenziali tale settore.Riteniamo questa presa di posizione del tutto arbitraria e dai tratti autoritari.Il confronto, l’ascolto e la discussione, sono fondamentali per “fare” ciò che realmente è utile e va incontro alle esigenze dei cittadini”.

“Non ci spieghiamo questa pericolosa autoreferenzialità dell’Esecutivo, che speriamo torni sui suoi passi e ponga immediatamente rimedio a questa grave dèfaillance”, dichiarano i presidenti Federconsumatori e Adusbef Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti.

Un commento a “CdM: via libera ad Autorità Trasporti. Critiche Adusbef e Federconsumatori”

  1. luciano pellegrini ha detto:

    Una situazione tragicomica quella dei trasporti. Disagi, ritardi, maleducazione,sporcizia, mezzi vecchi, personale svogliato, prezzi alti. Più volte ho segnalato alle autorità competenti, problemi in Abruzzo per le autolinee private e pubbliche. Il menefreghismo più assoluto. Esiste una anrchia nascosta per la gestione delle linee. Meno male e sono d’accordo che finalmente
    il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera all’Autorità dei Trasporti, anche se bisognava interpellarvi.