Crisi, Altroconsumo: 53% di italiani non ha investito negli ultimi 5 anni

In tempo di crisi gli italiani rinunciano a investire: le prospettive incerte del lavoro e il potere d’acquisto in continuo calo spingono le famiglie a tenere al sicuro i pochi risparmi accumulati, senza investirli. È la fotografia scattata dall’inchiesta di Altroconsumo, condotta su un campione di persone tra i 35 e i 70 anni. Più della metà delle persone intervistate (il 53%) non ha investito negli ultimi 5 anni e la ragione principale (92%) è la mancanza di risparmi, seguita (22%) dalla sfiducia nei consigli dei consulenti.

Altroconsumo mette a disposizione un quiz online che permette a tutti di scoprire quanto ne sappiamo di finanza e investimenti, rispondendo a delle semplici domande. Inoltre, è possibile approfondire alcuni argomenti sul sito www.altroconsumo.it/finanza.

Ad esempio si può capire come riconoscere un consulente finanziario serio, semplicemente dal numero di domande che ci rivolge. Il consulente dovrebbe definire il profilo del cliente e aggiornarlo periodicamente. Dall’inchiesta emerge che non solo i consulenti sono avari di domande, ma anche di informazioni: siamo ancora lontani da un’informativa scritta completa fornita al cliente sul prodotto consigliato.

Un commento a “Crisi, Altroconsumo: 53% di italiani non ha investito negli ultimi 5 anni”

  1. Il Risparmiatore Meraviglioso ha detto:

    E’ proprio vero: l’obiettivo essenziale del risparmiatore è capire in che modo (esistono tecniche precise) riconoscere un consulente finanziario serio, così come per la nostra salute fisica è vitale poter contare non tanto sulla pubblicità delle case farmaceutiche, quanto sulla coscienza professionale, sulla sensibilità e sulla capacità costantemente aggiornata di un buon medico.