Domani, Giornata Mondiale del Donatore di Sangue

Ogni anno nel mondo vengono effettuate 92 milioni di donazioni di sangue. Quasi il 50% di queste avviene nei Paesi sviluppati, dove si concentra solo il 15% del totale della popolazione mondiale. Per favorire una diffusione sempre più capillare di tale gestoanche quest’anno torna la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, istituita nel 2004 dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) in occasione del 14 giugno.
Slogan scelto per l’edizione 2013 è “Give the gift of life, donate blood” (Regala il dono della vita, dona sangue), come recita il manifesto disponibile in fondo a questa pagina.

Le principali manifestazioni internazionali si terranno a Parigi e saranno organizzate dall’ Etablissement Français du Sang, l’ente responsabile della raccolta di sangue ed emoderivati in Francia. Nel nostro Paese, Ministro della Salute Beatrice Lorenzin interverrà alle ore 11,30 all’evento di sensibilizzazione e informazione organizzato dal Centro Nazionale Sangue e dal Centro Regionale Sangue del Lazio, in collaborazione con le Associazioni e Federazioni dei donatori, che si terrà a Roma presso il Foyer dell’Aula Magna dell’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini (Piazza Carlo Forlanini, 1).

“La donazione del sangue e dei suoi componenti –  ha detto il ministro Lorenzin – è un tema che mi sta molto a cuore, si tratta di un atto di solidarietà e di civiltà che offre a milioni di persone la possibilità di continuare a vivere. L’Italia può essere fiera del suo “Sistema sangue” e dei risultati raggiunti in termini di autosufficienza nella produzione di sangue ed emocomponenti sicuri e per questo vorrei ringraziare gli oltre un milione e 700 mila donatori volontari, le associazioni e federazioni di donatori, i professionisti delle strutture sanitarie, ma dobbiamo fare ancora di più  mantenere questi importanti risultati anche in quei periodi, come quello estivo,  in cui si registra un calo fisiologico delle donazioni. Per questo le iniziative di sensibilizzazione e di informazione sul tema sono importanti: promuovere la consapevolezza può fare la differenza”.

La giornata – evento si aprirà con la visita alla Mostra “Globulandia, un’avventura in rosso” un percorso  ricco di effetti  speciali e attrattive sensoriali progettato dal Centro Nazionale Sangue per  intercettare il pubblico più giovane accompagnandolo verso la cultura del dono, attraverso la conoscenza della biologia e della consapevolezza  della propria salute. La mostra, già approdata  al Festival della Scienza di Genova  lo scorso autunno, ha intrapreso un tour  in alcune capoluoghi italiani appartenenti alle Rete OMS Città Sane, partner dell’iniziativa per la divulgazione presso  le scuole ed è stata premiata dal Festival Internazionale del giornalismo, nella sezione dedicata alle iniziative di promozione della salute.

Comments are closed.