E’ allarme inchiostro per tatuaggi, attenzione alle tonalità di giallo

Occhio ai tatuaggio, o meglio ai colori che utilizzate per tatuarvi il corpo. A lanciare l’allarme è l’Aduc che riprende l’ultimo rapporto settimanale sulla sicurezza dei prodotti non alimentari (c.d. RAPEX), in cui la Commissione europea ha segnalato ben 14 inchiostri di una casa produttrice americana (la INTENZE) commercializzati in Italia, contenenti una sostanza potenzialmente “cancerogena”, “mutogena”, “tossica” e “sensibilizzante”.

Gli inchiostri, corrispondenti ad altrettante variazioni di colore, si chiamano ‘Coral’, ‘Dragon Yellow’, ‘Egg Shell’ (altra variazione di giallo), ‘Lemon Yellow’, ‘Maroon’ (rosso scuro), ‘Maroon Honey’ (miele), ‘Mustard’, ‘Persian Red’, ‘Rubber Doll’ (arancio), ‘Salmon’, ‘Sangria’, ‘Sunburn’ e ‘Yellow Orchid’.

Da tale elenco – aggiunge l’Aduc – parrebbe di capire che la presenza della sostanza potenzialmente dannosa per la salute possa essere collegata ad un uso più o meno intenso del ‘giallo’ (e delle sue variazioni). Dal momento che il rischio è collegato alla permanenza di questa sostanza sulla pelle, per coloro che hanno già utilizzato il prodotto, l’Aduc consiglia rapida ‘cancellatura’ di quanto costosamente e pazientemente realizzato.

Un commento a “E’ allarme inchiostro per tatuaggi, attenzione alle tonalità di giallo”

  1. Lello ha detto:

    Non capisco il perchè di questa storia. La INTENZE è presente da molti anni sul mercato ed è stata la più venduta per molto tempo. Sin dall’inizio i colori INTENZE vantavano una marea di certificati di sicurezza che altre marche li hanno conseguiti molto tempo dopo, quindi la responsabilità non è più della INTENZE, ma di chi effettua questi test. Sarà mica una tattica per far dominare il mercato ad un altra marca e debellare la INTENZE come è già successo in passato con la STARBRITE?