ElleOne, dove e come si compra. Dubbi su divieto di vendita online

ElleOne, la pillola dei 5 giorni dopo, può essere venduta a donne maggiorenni sia in farmacia che negli altri punti di dispensazione (parafarmacie e corner della GDO). Basta esibire un documento di identità valido che attesti la maggiore età. Lo ha precisato il Ministero della salute che ricorda il divieto di vendita online di ElleOne vista l’impossibilità di accertare via Internet la maggiore età della donna. Ma a breve la vendita online sarà attiva per tutti i medicinali privi di obbligo di prescrizione. Sarà possibile far rispettare il divieto per la pillola dei 5 giorni dopo? 

Se, invece, a comprare il farmaco non è la persona che lo assumerà, ma una terza persona, c’è bisogno del documento di identità di chi compra (che attesti la sua maggiore età) e della donna maggiorenne che intende assumere il medicinale.

Nel caso di donne minorenni, EllaOne potrà essere loro dispensato esibendo personalmente la ricetta da rinnovare volta per volta che, ovviamente, dovrà essere trattenuta dal farmacista in farmacia e conservata per 6 mesi. Nel caso il richiedente sia persona diversa dalla paziente minorenne, il farmacista in farmacia potrà dispensare il medicinale dietro esibizione di delega dell’interessata e della ricetta da rinnovare volta per volta ad essa intestata. Il richiedente dovrà essere maggiorenne.

La Direzione Generale Dispositivi Medici e Servizio Farmaceutico del Ministero della salute ha risposto ai quesiti posti in merito alle modalità di dispensazione del medicinale da Federfarma, Fofi, Assofarm, Farmacieunite, Federazione Nazionale Parafarmacie Italiane e dall’Associazione Scientifica Farmacisti Italiani.

Ma restano ancora alcuni dubbi che non sono stati chiariti:

  • qual è la validità giuridica di una delega sottoscritta da persona minore?
  • anche la delega dovrà essere trattenuta ed allegata alla ricetta, conservandola assieme a questa per 6 mesi?
  • a breve sarà attiva la vendita online di tutti i medicinali privi di obbligo di prescrizione, ma quella di EllaOne deve essere considerata vietata per l’impossibilità di accertare per via telematica la maggiore età della donna che assume il medicinale. Ci sono però dubbi sulla sostenibilità di questo divieto, dal momento che potrebbero essere adottati sistemi non meno sicuri, come la scansione di un documento di identità, della altrettanto incerta effettiva destinazione del medicinale in qualsiasi altra ipotesi venga dispensato direttamente al richiedente.

Comments are closed.