Energia: accordo fra Energetic Source e CNCU per tutela consumatori

Il Gruppo Energetic Source insieme alle Associazioni dei Consumatori del CNCU hanno firmato un accordo quadro innovativo finalizzato alla piena tutela dei consumatori (utenti domestici e micro-business) nell’ambito del consumo energetico, che tiene conto di tutte le possibili situazioni di assistenza e protezione degli interessi dei consumatori. Protagonisti dell’intesa sono il gruppo Energetic Source, tra i principali operatori del mercato libero dell’energia elettrica e gas naturale, e le associazioni del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti.

Fra gli obiettivi dell’accordo c’è il rispetto del Codice di Consumo e dei provvedimenti dell’Autorità per l’energia che prevedono la tutela del consumatore. Inoltre Energetic Source e Flyenergia si impegnano  a condividere un  “Codice Etico” di tutela del cliente e a far conoscere alle Associazioni preventivamente le iniziative con un significativo impatto sulla clientela mass market.

L’accordo prevede correttezza e trasparenza, informazione chiara e non fraintendibile, l’attivazione di un canale privilegiato per reclami e richieste provenienti dalle Associazioni, che saranno garanti dei tempi e delle corrette procedure da avviare. Un punto estremamente sensibile per il cittadino è l’attivazione non richiesta, bad practice nella quale da anni il comparto persevera. L’accordo intende arginare tale fenomeno e per questo prevede la condivisione di un codice di autoregolazione volontaria per le attivazioni non richieste. Sarà inoltre istituito un Osservatorio, coordinato dal Direttore Generale del Gruppo Energetic Source o da suoi delegati e composto da 2 membri per il Gruppo Energetic Source e 4 membri per le Associazioni scelti tra le Associazioni firmatarie con criterio turnatario.

“È la prima volta che una società di vendita decide di confrontarsi con le associazioni dei consumatori – dichiara Francesco Luongo, responsabile del Dipartimento Energia e Servizi a rete MDC – pianificando sin dall’inizio tutti i punti di riferimento che avranno i clienti in termini di tutela e garanzie, per evitare di incorrere nei drammi che finora hanno caratterizzato l’arrembaggio di molti operatori al mercato libero dell’energia elettrica ed il gas. Siamo fiduciosi che quest’accordo quadro “preventivo” potrà prevenire efficacemente le pratiche commerciali scorrette come bill shock nelle bollette e forniture non richieste”.

“Oggi si è compiuto un passo importante verso la piena tutela dei consumatori – commenta Luigi Gabriele, Responsabile Rapporti Istituzionali Codici – La trasparenza e la correttezza del rapporto con le aziende è sempre stato un obiettivo importante per la nostra Associazione, per questo motivo c’è grande soddisfazione per l’importante accordo che si è firmato oggi”.

Comments are closed.