“Energia: diritti a viva voce”, il 13 giugno la Giornata del consumatore illuminato

Problemi con utenze di luce e gas? Domani, 13 giugno, nelle piazze di alcune città italiane sarà possibile ricevere aiuto e assistenza dagli operatori delle Associazioni dei consumatori che, nell’ambito del progetto “Energia: Diritti a Viva Voce”, allestiranno stand e banchetti nelle principali piazze e mercati, diffonderanno materiale informativo e forniranno consulenze su conguagli, errori di fatturazione, consumi non effettuati, contratti non richiesti, truffe. Sarà una “Giornata del consumatore illuminato”.

energiaL’iniziativa, che fa seguito ad analoghe iniziative realizzate negli ultimi due anni, prevede che gli operatori dei 22 sportelli del progetto forniscano agli utenti un’adeguata conoscenza dei propri diritti in materia di energia, aiutandoli a difendersi dalle pratiche commerciali scorrette e supportandoli nella soluzione di eventuali problemi con le utenze di luce e gas.

Le città coinvolte nell’iniziativa saranno Bolzano, Udine, Torino, Genova, La Spezia, Milano, Cesena, Parma, Modena, Firenze, Campobasso, Roma, Latina, Napoli, Caserta, Benevento, Cosenza, Palermo. Indirizzi e orari dei luoghi degli eventi e info sulle attività e il ricevimento degli sportelli sul sito www.energiadirittiavivavoce.it.

“Energia: Diritti a Viva Voce” è un progetto giunto al suo terzo anno di vita. Attraverso una rete di 22 sportelli territoriali e un sito tematico, offre informazioni e assistenza per orientare i cittadini nella giungla delle tariffe energetiche ed aiutarli a difendersi da scorrettezze, errori, truffe e raggiri di ogni tipo. Dalla ripresa del progetto, gennaio 2015, ad oggi l’iniziativa ha registrato oltre 4000 contatti.

Problemi legati alla fatturazione e ai comportamenti commerciali scorretti sono le principali tematiche per le quali i cittadini chiedono assistenza e consulenza agli operatori dedicati. Dall’inizio del progetto, fine 2011, ad oggi il sito ha registrato una media di 6000 visite al mese pari a circa 70.000 visite all’anno. In molti casi il sito è servito anche da sponda tra utenti e sportellisti: lasciando una richiesta di assistenza nell’apposita sezione, i cittadini sono stati successivamente richiamati e aiutati da operatori formati e specializzati nel settore energetico.

Altro dato importante riguarda i 50.000 “contatti”, cittadini che telefonicamente o fisicamente, si sono rivolti agli sportelli territoriali e hanno chiesto e ottenuto un’assistenza specialistica in particolare nel supporto alla scrittura di un reclamo e/o nell’apertura di conciliazioni paritetiche. Da quest’anno, ai 22 sportelli finanziati dal progetto si sono aggiunti anche altri punti informativi e sportelli gestiti a titolo volontario sempre da operatori specializzati. Per ulteriori informazioni sugli sportelli e sulle tematiche del progetto visitate il sito www.energiadirittiavivavoce.it

Le 14 associazioni aderenti al progetto “Energia: Diritti a Viva Voce” sono: Adoc, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

Comments are closed.