Farmaci per disturbi gastrointestinali, allerta Ema: rischi neurologici

I farmaci a base di metoclopramide possono provocare disturbi neurologici, come tic nervosi, spasmi muscolari e contrazioni involontarie. E’ l’allerta lanciato dall’Ema, l’Agenzia europea dei medicinali, sui prodotti farmaceutici con questo principio attivo, usati per problemi gastrointestinali (disturbi digestivi, nausea e vomito). Plasil, Geffer e Digestivo S.Pellegrino sono alcuni dei prodotti con questo principio attivo commercializzati in Italia. Altroconsumo fornisce alcuni accorgimenti da seguire.

Ecco le indicazioni da tenere presente.

  • Usarli per non più di 5 giorni: i rischi sono maggiori con dosaggi di principio attivo elevati e trattamenti lunghi.
  • Questi farmaci non devono mai essere usati nei bambini sotto l’anno di età; oltre l’anno sono comunque da considerare un trattamento di seconda scelta e deve essere solo il medico a prescriverli.
  • Alcuni di questi farmaci si possono acquistare anche senza ricetta medica, ma questo non significa che siano privi di effetti indesiderati.
  • Segnalare eventuali reazioni avverse alle autorità seguendo le indicazioni dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco.

I prodotti che si possono acquistare senza ricetta sono: Geffer 5 mg, Digestivo S. Pellegrino 5 mg, Delipramil 5 mg, Isaprandil 5 mg. Quelli che hanno bisogno della ricetta: Plasil 10 mg e 4 mg, Randum 10 mg e Migpriv 10 mg.

Comments are closed.