Fonsai, sì all’azione di responsabilità

L’assemblea degli azionisti ha deciso – con una maggioranza pari a 99,79% – di promuovere l’azione di responsabilità contro gli ex amministratori di Fondiaria Sai. A darne notizia è il Movimento Consumatori che oggi ha rappresentato oltre 200 azionisti che hanno così potuto far sentire la loro voce.  “E’ solo la prima delle iniziative di rappresentanza degli azionisti che verranno attivate dall’associazione” spiega Paolo Fiorio, responsabile dell’Osservatorio Credito & Risparmio dell’Associazione. L’Associazione fa sapere “che ora monitorerà l’esercizio dell’azione di responsabilità per evitare che vengano concluse comode transazioni a danno degli azionisti”. Inoltre aggiunge che “si tratta di una decisione importante anche se tardiva in quanto le condotte individuate dal commissario ad acta dovevano essere impedite ben prima dal consiglio di amministrazione, dagli organi di controllo, dalla società di revisione, dalla Consob e dall’Isvap”.

“Dalla decisione di oggi – conclude Fiorio – trovano conferma le ipotesi di reato già individuate dal Movimento Consumatori e dai propri associati nell’esposto e nelle querele presentate alla Procura della Repubblica di Torino che indaga per i medesimi fatti. Purtroppo il cammino per ottenere il risarcimento del danno da parte degli azionisti è ancora lungo”.

Secondo il commissario ad acta, Matteo Caratozzolo, che ha presentato l’azione di responsabilità, “il danno “direttamente” provocato alla Milano Assicurazioni dalle operazioni immobiliari concluse con le società personali della famiglia Ligresti ammontano “ad almeno 115 milioni di euro”

Il Movimento Consumatori invita tutti i danneggiati ad inviare i documenti in possesso all’indirizzo mail dedicato fonsai@movimentoconsumatori.it.

Comments are closed.