Green Network, Codici annuncia azione di classe per contratti non richiesti

Contratti non richiesti con Green Network? Le segnalazioni dei consumatori abbondano e davanti al fenomeno l’associazione Codici ha deciso di mobilitarsi e di lanciare un’azione di classe verso l’operatore di energia elettrica e gas per contratti non richiesti attivati attraverso teleselling o porta a porta. “Green Network sarà il primo operatore italiano che si vedrà portare in tribunale, probabilmente da migliaia di consumatori per pratiche commerciali scorrette”, dice Codici.

L’associazione denuncia una serie di pratiche scorrette messe in atto dall’operatore: “Attivano contratti senza l’autorizzazione  del  consumatore, in alcune zone d’Italia qualche loro operatore si presenta come se fosse l’autorità per l’energia elettrica e del gas, in altri casi sono venuti non si sa come in possesso di dati personali dei cittadini e li hanno utilizzati per attivare le forniture non richieste”.

“Il fatto grave dell’intera vicenda- aggiunge Codici –  è che  oltre ai danni provocati al consumatore derivati da queste attivazioni, è che loro richiedono il pagamento delle fatture per la durata dell’attivazione non richiesta, facendo riferimento alla delibera 153/12 dell’ AEEGSI, ampiamente superata dal d.lgs 21 del 2014, che stabilisce nel caso in cui si è vittima di un contratto non richiesto, o una pratica commerciale scorretta nei contratti a distanza, nulla è dovuto per tutto il periodo in cui era in essere, pertanto invitiamo i consumatori a non avere timore di eventuali minacce di sospensione della fornitura, ricordiamo i loro diritti”. Per i contratti non richiesti, spiega Codici, i consumatori possono inviare un reclamo scritto alla società eccependo l’attivazione del contratto e hanno diritto a essere riposizionati con la fornitura allo stato precedente senza oneri e costi e a non pagare le forniture  per tutto il periodo oggetto di contratto non richiesto.

C’è poi di più: l’attuale mancanza di una procedura di conciliazione con la società (che pure ha aperto qualche tempo fa il  il servizio “Segnalalo a Green Network”, mettendo a disposizione la possibilità di denunciare in una linea dedicata eventuali contratti non richiesti, telefonate con offerte improbabili di luce e gas e quindi commercializzazioni selvagge del marchio). Dice Codici: “Ricordiamo che Green Network come operatore del mercato libero non è obbligato ad aderire alle procedure di conciliazione previste dall’autorità per l’energia elettrica e il gas e non è presente nella lista degli operatori aderenti. Inoltre la società non ha un accordo di conciliazione paritetica siglato con le associazioni consumatori del CNCU. Pertanto i consumatori, in caso di controversie con la società sono tutelati esclusivamente dalle delibere vigenti per la gestione dei reclami, ma per i casi di non adempimento alle richieste degli utenti sono costretti ad adire alle vie giudiziarie ordinarie con l’aggravio dei costi di giudizio”. Sul sito di Codici – nella sezione Class Action Green Network – ci sarà dunque la modulistica necessaria per partecipare all’azione di classe. Con una precisazione: l’azione è relativa esclusivamente all’attivazione dei contratti non richiesti o truffa mediante i canali a distanza (teleselling o porta a porta). I consumatori possono inoltre rivolgersi allo sportello reclami dell’Autorità per l’energia.

4 Commenti a “Green Network, Codici annuncia azione di classe per contratti non richiesti”

  1. riccardi lino franco ha detto:

    anch’io ho ricevuto oggi un messaggio con la conferma di un
    contratto luce e gas che non ho mai accettato.
    Questi signori al telefono si sono dichiarati ENI e mi hanno detto
    che una nuova legge poteva far risparmiare sui contratti luce e gas che io ho in vigore con ENI.
    Alla fine dello’intervista telefonica ho dichiarato che non intendevo
    cambiare fornitore. E’ probabile che la mia dichiarazione non sia
    stata “opportunamente” registrata da questi truffatori.
    Darò disposizioni alla banca per il blocco al pagamento di fatture di questi signori.
    Forse qualcuno della magistratura dovrebbe vietare queste
    telefonate.

  2. Emilio ha detto:

    A noi e successa la stessa cosa con Green Network , ci hanno telefonato ed ha risposto mia moglie , si sono spacciati per ENI ed hanno detto che potevano farci risparmiare ma abbiamo risposto che non ci interessava l’offerta . il giorno dopo ci sono arrivate le congratulazioni per aver aderito al contratto , allora abbiamo telefonato a ENI e l’operatore ci ha detto di mandare subito una raccomandata A/R di disconoscimento . Questa mattina hanno telefonato chiamando per nome e cognome mia moglie e la risposta e stata “si” sono io , secondo voi devo mandare un’altra raccomandata ? inoltre siamo iscritti al registro degli oppositori da parecchio tempo . possibile che in questo paese un onesto cittadino deve essere vessato e costretto a prendere provvedimenti per tutelarsi da personaggi del genere? Saluti

  3. Silvia ha detto:

    Buonasera

    Oggi mio suocero ha ricevuto la conferma della conclusione di un contratto stipulato con GreenNetwork che ovviamente NON aveva fatto.
    Mi sono fatta inviare la copia della registrazione telefonica, assurdo sentire come questi operatori circuiscano le persone, la ragazza continuava a fare domande chiuse dove ovviamente mio suocero rispondeva di si.. bene questo per loro è il contratto..
    Se vi trovate nella mia situazione fatevi inviare sempre una copia della registrazione

    Spero vivamente che questa tipologia di “servizio” cessi immediatamente perché se solo per sbaglio passano i 14 gg dalla data della stipula uscirne è complicato..

    Silvia

  4. Venturino Giancarlo ha detto:

    Green Network mi ha contattato telefonicamente pur essendo iscritto al pubblico registro delle opposizioni e spacciandosi per fornitore di luce e gas della zona mi ha detto che c’era un errore nelle mie bollette e che stavo pagando di più. A quel punto ha voluto i miei codici di luce e gas e anche se io più volte gli ho detto che avevo appena fatto un nuovo contratto con Enel Energia lui mi ha sempre ribattuto che in zona cerano loro per queste cose e era normale così.Poi me la sono data quando ha iniziato l’intervista telefonica che io ho interrotto quasi subito ma purtroppo due risposte le ho date.Da allora continuano a telefonare(anche se come già detto sono iscritto al pubblico registro delle opposizioni) a volte anche parlando in maniera incomprensibile dicendo che è un problema in zona.Non ne posso proprio più.