Incidente treno-ambulanza, RFI istituisce commissione inchiesta

Un terribile incidente quello che ha coinvolto questa mattina un treno e un’ambulanza che si sono scontrati ad un passaggio a livello a Pontida (Bergamo): causa dello scontro probabilmente il malfunzionamento della sbarra del passaggio a livello che non si è abbassata. Due persone sono morte, una terza è grave. Il treno che ha travolto l’ambulanza percorreva la linea a binario unico Lecco-Bergamo, gestita da Trenord. Rete Ferroviaria Italiana ha istituito una commissione di inchiesta per stabilire l’esatta dinamica.

Trenord spiega che a bordo del convoglio c’erano una ventina di passeggeri, nessuno dei quali è rimasto ferito. La linea ferroviaria è stata interrotta e sono stati istituiti bus sostitutivi.

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs italiane), immediatamente dopo l’incidente ha istituito una commissione di inchiesta per stabilire la sua esatta dinamica. Alle 10 circa, informa Rfi, il regionale 5036 (Bergamo-Lecco) della società Trenord aveva urtato, al passaggio a livello di via Ca’ Castello (comune di Pontida) fra le stazioni di Ambivere e Cisano Bergamasco, linea Bergamo-Lecco, un’ambulanza sui binari del passaggio a livello. In seguito all’urto, a bordo dell’ambulanza sono decedute due persone e una è rimasta ferita, mentre due feriti risultano a bordo del treno. La circolazione ferroviaria è interrotta per i rilievi da parte dell’Autorità giudiziaria. Il Gruppo FS Italiane esprime cordoglio ai familiari delle vittime dell’incidente.

Comments are closed.