La manovra approda alla Camera

La manovra economica è approdata questa mattina nell’Aula della Camera, dopo il via libera notturno delle Commissioni Bilancio e Finanze. Fra le novità, c’è la previsione di una Ici-Imu con detrazioni fino a 400 euro legate al numero dei figli, mentre le pensioni sotto i 1400 euro vengono salvate dal blocco dell’indicizzazione.In arrivo un prelievo del 15% sulle pensioni oltre i 200 mila euro. Pagamenti della Pubblica Amministrazione in contanti fino a mille euro, e niente tassa sui conti correnti per depositi inferiori a 5 mila euro. Viene inoltre cancellata la norma che spostava le liberalizzazioni al 2013.

Il testo del decreto legge all’esame della Camera salva le pensioni fino a 1400 euro dal blocco dell’indicizzazione per il 2012 e il 2013. Fra le novità previste, c’è una penalità ridotta per chi anticipa la pensione prima dei 62 anni.

L’Ici-Imu vede l’introduzione di detrazioni fino a 400 euro per famiglie con figli: nel 2012 e nel 2013, la detrazione sale da 200 euro con un aumento pari a 50 euro per figlio con età inferiore a 26 anni e fino a un massimo di 400 euro Arriva invece una stretta sugli immobili all’estero, che saranno assoggettati a un’imposta del 7,6 per mille – come la quota sulle seconde case in Italia.

Viene eliminato il bollo di 34,20 euro su conti correnti sia postali che bancari con giacenze medie inferiori a 5 mila euro, mentre l’imposta di bollo per le persone diverse da quelle fisiche viene elevata da 73,8 a 100 euro. Per quanto riguarda i capitali scudati, si prevede che siano soggetti a un’imposta speciale del 10 per mille nel 2012 e nel 2013 e a una aliquota ordinaria fissata in seguito al 4 per mille.

Comments are closed.