Luce e gas, Autorità: dal 1° ottobre ancora aumenti (+1,4% e +1,1%)

Prezzi ancora in salita per l’energia elettrica e il gas: dal 1° ottobre 2012 scatta un altro aggiornamento deciso oggi dall’Autorità per l’energia, che prevede un aumento dell’1,1% sul gas e dell’1,4% sull’energia elettrica per le famiglie e i piccoli consumatori del servizio di maggior tutela. Si stima una spesa di 14 euro per il gas e di 7,6 euro per l’energia elettrica in un anno. La causa principale degli aumenti sono gli inaspettati rialzi delle quotazioni. E poteva andare peggio, almeno rispetto al prezzo del gas che sarebbe dovuto aumentare dell’1,7% con un esborso maggiore di 21euro.

Questo è stato evitato – spiega l’Autorità in una nota – dall’applicazione del nuovo metodo di aggiornamento della “quota energia” (QE), approvato a giugno. Infatti, grazie al nuovo meccanismo, il prezzo della materia prima gas (ovvero la QE) è stato determinato con un mix di contratti di importazione di lungo periodo e una quota crescente di mercato spot, attualmente più favorevole per i consumatori. E il 2013 potrebbe aprirsi con ulteriori ribassi del prezzo del gas alle famiglie, visto che ci sarà una nuova fase di riforma della QE, già annunciata in Relazione Annuale, che sarà operativa dai primi mesi dell’anno.

Comments are closed.