Lufthansa, sciopero personale: cancellati 294 voli

Periodo nero per chi viaggia in aereo. Dopo il caos provocato dallo stop dei voli della compagnia aerea catanese Wind Jet, arrivano i disagi per i passeggeri di Lufthansa. Il sindacato del personale di volo ha indetto uno sciopero per oggi, 4 settembre, negli aeroporti di Berlino, Francoforte e Monaco di Baviera. Già in mattinata la compagnia ha cancellato almeno 294 voli, di cui 208 nello scalo di Francoforte; le rotte più colpite sono quelle europee, ma sono coinvolti anche i voli per Los Angeles, Tokyo e Città del Messico.

Quella di oggi non è l’unica giornata di protesta: venerdì scorso circa 26.000 passeggeri hanno subito notevoli disagi. Sul sito di Lufthansa è possibile controllare quali voli sono stati cancellati. Al centro della protesta del personale di volo c’è l’aumento di stipendio e altre questioni contrattuali, che il sindacato sta negoziando con la compagnia da diversi mesi.

Federconsumatori e Adusbef ricordano ai cittadini che dovessero rimanere a terra quali sono i loro diritti in questi casi. Il passeggero il cui volo sia stato cancellato ha diritto al rimborso del biglietto o alla ricollocazione su un altro volo il prima possibile, o in una data successiva, a seconda delle sue esigenze. In ogni caso la compagnia aerea deve fornire tutta l’assistenza necessaria, provvedendo ai pasti ed alle bevande durante il tempo di attesa, al trasferimento in hotel in caso si dovesse attendere una notte prima dell’imbarco.

Qualora la compagnia non si dovesse adoperare nell’organizzazione dell’assistenza, le Associazioni invitano i passeggeri coinvolti a conservare tutte le ricevute delle spese sostenute durante l’attesa, imputabili alla prolungata permanenza dovuta alla cancellazione del volo. Per qualsiasi informazioni o chiarimenti, nonché per le richieste di rimborso, gli sportelli delle Associazioni e lo sportello nazionale SOS Turista sono a piena disposizione dei cittadini.

Comments are closed.