MDC Roma Centro: recupero forzoso del credito verso Vueling

“La legge riconosce la violazione dei diritti del passeggero, procederemo a un recupero forzoso del credito”: è quanto annuncia il Movimento Difesa del Cittadino di Roma Centro nei confronti della compagnia aerea Vueling, condannata nel 2011 a un risarcimento di oltre 4 mila euro per un caso di vacanza rovinata ma tuttora inadempiente nei confronti della pronuncia del Giudice di Pace. La vertenza risulta infatti ancora aperta e il mancato adempimento della Vueling  non ha permesso il risarcimento della cliente.

Ma come sono andati i fatti? Il Giudice di Pace di Roma ha stabilito con sentenza del 2011 la condanna definitiva della compagnia aerea Vueling al risarcimento di una cittadina che si è rivolta a MDC Roma Centro, risarcimento quantificato in 4.224,13 euro. Nonostante la sentenza, tuttavia,  la causa è oggi ancora aperta.  

Sei anni fa la compagnia aerea durante la tratta Roma-Madrid aveva smarrito il bagaglio della passeggera causandole gravi disagi durante la vacanza e costringendola ad affrontare ingenti spese per sopperire alla mancanza dei propri beni. Inoltre la compagnia non è intervenuta in giudizio per contestare la citazione: il Giudice di Pace l’ha dichiarata prima contumace, poi direttamente responsabile. Accertate le responsabilità della compagnia, il Giudice di Pace ha infine condannato la Vueling al risarcimento dei danni patrimoniali e non a favore della passeggera e corrispondenti alla cifra di 1.784,94 euro, oltre agli interessi legali, 522,19 euro di spese di giudizio, 1.052,00 euro per diritti e 895,00 euro per onorari. La vertenza però è ancora aperta.

“In questa storia la cosa che più colpisce è la totale indifferenza della compagnia aerea in questione – commenta l’Avv. Alessia Zittignani, responsabile dello sportello Roma Centro di MDC – nei confronti del disagio subito dalla nostra assistita. Siamo soddisfatti sia stata riconosciuta la violazione della Carta dei Diritti del Passeggero e il diritto al giusto risarcimento da vacanza rovinata, ma adesso pretendiamo che sia rispettata la decisione del Giudice e che la cifra venga effettivamente corrisposta. Se la compagnia continuerà a restare sorda all’adempimento dei propri obblighi, procederemo a un recupero forzoso del credito”.

Comments are closed.