Medici specializzandi, Codacons: Stato paga i suoi debiti

E’ alle battute finali la vicenda dei medici specializzandi negli anni 82/83 e 90/91 che non hanno ricevuto il compenso spettante. Oggi la Banca d’Italia consegnerà a 480 giovani medici un vaglia da circa 40mila euro l’uno (per un totale di 19,2 milioni di euro), che corrispondono esattamente ai compensi che spettavano ai camici bianchi durante la specializzazione e che non erano mai stati percepiti dai medici in formazione.

“Finalmente lo Stato paga i suoi debiti”, commenta il Codacons che aveva assistito i medici in tribunale. Il Codacons, ricorda una nota, “ha avviato da anni una battaglia legale volta a far ottenere ai medici specializzati italiani le remunerazioni loro spettanti, riconosciute anche da una direttiva della Comunità europea, ma mai corrisposte dallo Stato”.

Comments are closed.