Mps, Tar del Lazio accoglie ricorso del Codacons e convoca Bankitalia

Banca d’Italia dovrà presentarsi il 2 febbraio 2013 di fronte al Tar del Lazio per fornire chiarimenti sull’utilizzo dei 3,9 miliardi di euro che lo Stato italiano ha prestato al Monte dei Paschi di Siena. Il Tar del Lazio, accogliendo il ricorso che il Codacons aveva presentato lunedì scorso, ha fissato un’audizione di Bankitalia per il 2 febbraio alle ore 9:30. Nel suo ricorso l’Associazione ha chiesto di annullare la delibera con la quale il Direttorio della Banca d’Italia ha espresso parere favorevole all’emissione di Monti-bond da 3,9 miliardi per coprire le perdite di Monte dei Paschi di Siena, e di convocare con urgenza le parti interessate.
Il Presidente della III sezione del Tar, Franco Bianchi, ha ritenuto che “ai fini della pronuncia cautelare necessita l’acquisizione di documentati chiarimenti in ordine ai punti controversi messi in discussione nel ricorso”, e che a tale scopo “può utilmente provvedersi mediante audizione diretta della parte ricorrente e delle parti intimate, nonché del Direttore generale e del Responsabile del Servizio di Vigilanza della Banca d’Italia”.

Il Tar ha emesso anche un ordine perentorio nei confronti della Banca d’Italia, chiedendo all’istituto di depositare entro le ore 9:30 di domani (1 febbraio) le delibere relative ai provvedimenti impugnati. Si attende ora l’audizione di sabato, al termine della quale il Tar potrebbe decidere di sospendere i Monti Bond così come richiesto dal Codacons.

Comments are closed.