RcAuto, Konsumer: impossibile semplificare Nota informativa?

Con le attuali condizioni di polizza la semplificazione della nota informativa rischia di diventare una missione impossibile. Perché sia attuata, le compagnie di assicurazione dovrebbero lavorare alla semplificazione complessiva delle Condizioni Generali di Assicurazioni. Questa la posizione espressa da Konsumer Italia al tavolo tecnico che è costituito presso l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) per formulare proposte di semplificazione della Nota informativa dei contratti sul ramo danni, fra cui l’rc auto.

rc autoDel tavolo fanno parte le associazioni di categoria degli Intermediari, l’Ania, alcune compagnie di assicurazione non rappresentate dall’Ania e le associazioni dei consumatori tra le quali anche, con delega di ACU e del Movimento difesa del Cittadino, Konsumer Italia. L’associazione ricorda che nell’ultima riunione prima dell’estate si era deciso di lavorare con delle simulazioni su due prodotti assicurativi. Konsumer è partita dallo studio delle CGA del prodotto “Sei a casa” di Generali. La Nota Informativa, ricorda l’associazione, è un documento di sintesi che, come stabilisce il secondo comma dell’Art. 185 del Codice delle Assicurazioni: “ …. contiene le informazioni che sono necessarie affinché il contraente e l’assicurato possano pervenire a un fondato giudizio sui diritti e gli obblighi contrattuali…”. Ci sono stati però dei problemi. Spiega Konsumer: “Dallo studio è emerso che il Fascicolo Informativo è di ben 92 pagine di cui 6 riguardanti la Nota Informativa ed 86 riguardanti il Glossario e le C.G.A. ed è estremamente complesso in quanto prevede tre versioni (BASIC- COMFORT- TOP) oltre a tutta una serie di garanzie facoltative. Oltre le molteplici garanzie che è possibile scegliere, vi sono ben 92 esclusioni, alla luce di questa enorme massa di informazioni come Konsumer, abbiamo rilevato tecnicamente che l’opera di semplificazione della Nota Informativa è una missione impossibile, per semplificarla occorre che le compagnie di assicurazione lavorino con impegno alla semplificazione delle Condizioni Generali di Assicurazione”.

Di fronte a tutto questo e soprattutto alla rappresentazione delle argomentazioni tecniche portate al tavolo, Konsumer denuncia però un atteggiamento di scarsa collaborazione da parte dell’Ania. Dice il presidente Konsumer Fabrizio Premuti: “Ania ormai rischia di rappresentare solo se stessa, se rinuncia anche al ruolo tecnico e di confronto erigendo barricate, dimostrerà solo arroganza e troverà nei consumatori un avversario durissimo. Sono comunque certo che troveremo Imprese con cui lavorare con o senza Ania”. L’associazione annuncia che chiederà di ripartire sulla trasparenza delle condizioni generali di polizza.

Comments are closed.