Tpl, oggi sciopero di 24 ore. Stop di 4 ore (12-16) dei piloti Alitalia

Oggi è un venerdì nero per i trasporti. Il personale del trasporto pubblico locale incrocia le braccia per tutta la giornata con orari e modalità differenti in tutta Italia. Lo sciopero, indetto da Cgil, Cisl, UilTrasporti, UglTrasporti, Faisa Cisal e Fast per protestare contro il mancato rinnovo del contratto di lavoro, avviene comunque nel rispetto della garanzia dei servizi minimi secondo le fasce orarie. Ecco gli orari della protesta nelle principali città italiane.

Autobus urbani, tram e metro

Roma: aderiscono allo sciopero Atac, Roma Tpl Scarl, Trambus Open S.p.a., Asm Rieti, Argo Civitavecchia. I mezzi sono fermi dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 alla fine del servizio.

Milano: mezzi fermi dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 alla fine del servizio. Il Comune ha annunciato la sospensione dell’area C. Possibili disagi anche per chi viaggia con le Ferrovie Nord: il servizio può subire ritardi, variazioni o cancellazioni. Garantiti i servizi minimi dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

Torino: l’azienda del trasporto locale GTT sciopera dalle 9 alle 12 e dalle 15 alla fine del turno di lavoro. Ferme anche le autolinee extraurbane dalle 8 alle 14.30 e dalle 17.30 a mezzanotte.

Venezia: mezzi fermi dalle 9 alle 16.30 e dalle 19.30 alla fine del turno. A rischio anche i vaporetti, garantiti i collegamenti con le isole.

Bologna: mezzi a rischio dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 alla fine del servizio.

Napoli: mezzi fermi dalle 8 alle 17 e dalle 19.30 alla fine del turno.

Palermo: mezzi pubblici a rischio dalle 8.30 alle 17.30.

E disagi anche per chi ha un volo Alitalia. Come annunciato la settimana scorsa, per oggi è stata indetta la protesta dei piloti della compagnia di bandiera: Anpac, Avia ed Anpav hanno confermato lo sciopero di 4 ore, su tutto il territorio nazionale, dalle ore 12 alle 16, degli assistenti di volo di Alitalia e dei piloti di Alitalia CityLiner. Anche in questo caso, al centro della protesta ci sono questioni contrattuali e “l’indisponibilità del Gruppo Alitalia a garantire l’immediata e definitiva cessazione della esternalizzazione dell’attività di volo al vettore rumeno Carpatair, ad oggi solo temporaneamente sospesa dall’azienda”.

Comments are closed.