Tpl, oggi sciopero nazionale. Roma città più a rischio caos

E’ un venerdì nero per i pendolari. Oggi è previsto uno sciopero nazionale che coinvolgerà l’intera rete del trasporto pubblico locale. A Roma la situazione sarà più difficile poiché contemporaneamente un’altra protesta coinvolgerà i lavoratori della Roma Tpl, il consorzio che gestisce le linee periferiche. L’agitazione indetta da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil-Trasporti, Faisa-Cisal, Ugl-Trasporti sarà sempre di 24 H per le 83 linee in servizio nei giorni feriali.
L’assessorato alla Mobilità in occasione dello sciopero ha disposto che i varchi delle Ztl diurne Centro Storico e Trastevere  non siano attivi. L’accesso sarà dunque libero, in modo da agevolare  gli spostamenti in città e limitare il più possibile i disagi.

Sempre oggi, sciopero anche per la Cotral che gestisce il trasporto regionale su gomma. L’ agitazione di 4 ore è stata indetta da Faisa Cisal e Sul Ct e si svolgerà dalle 12,30 alle 16,30. Una seconda protesta, prevista nella stessa giornata tra le 8,30 e le 12,30, è stata invece differita a data da destinarsi. Il personale addetto alla verifica e alle biglietterie sciopererà con le stesse modalità degli autisti. E’ stato differito sempre a data da destinarsi anche lo sciopero di 8 ore (dalle 8,30 alle 16,30) indetto sempre in Cotral dalle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugltarsporti.

Comments are closed.