Acqua, CTCU sostiene petizione contro privatizzazione

Il Centro Tutela Consumatori Utenti di Bolzano si schiera contro ogni tentativo di privatizzazione dell’acqua. L’Associazione sostiene, assieme ad altri soggetti, movimenti e privati cittadini, la petizione europea “Right 2 Water”, un’iniziativa di raccolta firme per chiedere che l’acqua sia e rimanga “bene pubblico”. In una nota il CTCU sottolinea il fatto che in Alto Adige i Comuni offrono servizi pubblici locali come quello delle acque reflue e dei rifiuti, con un’adeguata qualità e tariffe concorrenziali.

“Nonostante le tendenze a livello nazionale, nella nostra Provincia non vi è pertanto necessità di introdurre modifiche al sistema attuale tramite misure di privatizzazione.” Ripetute sono state le prese di posizione del Commissario UE competente e degli eurodeputati, volte a ribadire il “non obbligo” di mettere a bando a livello comunitario l’approvvigionamento del servizio idrico, ma ci sono tentativi che vanno nella direzione opposta.

“Di soppiatto – scrive il CTCU – ben nascosto nei meandri di una direttiva, la Commissione Europea sta tentando di far approvare un progetto secolare che prevede la privatizzazione a livello europeo dell’approvvigionamento idrico. Nel caso in cui l’incursione della Commissione Europea dovesse avere esito positivo, quello che è oggi un bene pubblico quasi sicuramente diventerà un bene su cui speculare e con il quale – anche in Germania – sarà possibile guadagnare milioni. Sarebbe una vittoria delle multinazionali, che da anni perseguono l’obiettivo della privatizzazione di questo bene. Le conseguenze per noi consumatori potrebbero essere considerevoli.

Con l’iniziativa “L’acqua potabile è un diritto umano universale” la prima Proposta d’iniziativa dei cittadini europei ha già superato, secondo quanto dichiarato dall’associazione “Più Democrazia”, la soglia di un milione di firme raccolte. La nuova meta sono i 2 milioni di firme entro novembre 2013. E’ possibile sostenere l’iniziativa “Right 2 Water” on line all’indirizzo signature.right2water.eu. Nelle sedi del CTCU sono inoltre a disposizione i moduli per sottoscrivere direttamente la petizione.

Comments are closed.