Autorità energia: partono controlli del gas su 60 impianti di distribuzione

Parte oggi la nuova campagna annuale di controlli dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas sulla qualità del gas distribuito in rete, con l’obiettivo di accertare il rispetto dei requisiti di sicurezza e qualità del servizio indispensabili per la tutela dei consumatori. Saranno fatti controlli senza preavviso presso 60 impianti di 45 società di distribuzione su tutto il territorio nazionale, in collaborazione con il Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di Finanza e l’Azienda Speciale Innovhub – Stazioni Sperimentali per l’industria – Divisione Stazione Sperimentale per i Combustibili.

Campagne annuali di questo tipo sono state avviate dall’Autorità dal 2004 e finora hanno portato al controllo di 440 impianti di distribuzione del gas, evidenziando 28 casi di violazione dei limiti di legge per l’odorizzazione del gas. Questo è infatti uno dei punti centrali dei controlli, in quanto la corretta odorizzazione del gas è fondamentale nel prevenire intossicazioni o esplosioni. Come spiega l’Autorità, “il gas naturale è inodore e per poterne individuare la presenza in caso di fughe o dispersioni deve obbligatoriamente essere miscelato con apposite sostanze che gli diano un odore caratteristico; la mancata o insufficiente odorizzazione comporta responsabilità penali per i distributori proprio perché rende difficile localizzare per tempo fughe e dispersioni di gas”. Verranno inoltre controllate la corretta applicazione delle regole sul potere calorifico superiore e la pressione di fornitura, fondamentale per garantire che i clienti paghino sempre il vero valore dell’energia consumata.

Comments are closed.