CRTCU: i rilevatori del gas non sono obbligatori nelle abitazioni private

Non vi è nessun obbligo circa l’installazione di rilevatori di gas all’interno delle abitazioni private. E’ quanto ricorda il CRTCU intervenuto a fare chiarezza dopo aver ricevuto diverse richieste di aiuto da parte di consumatori trentini. Il problema si è presentato dopo che molti consumatori hanno segnalato il moltiplicarsi di visite a domicilio di venditori che proponevano l’acquisto di questi rilevatori.Non vi è nemmeno alcun obbligo di far entrare in casa i venditori di questi prodotti se non si è intenzionati all’acquisto: sono semplicemente dei privati rappresentanti di imprese commerciali” ha spiegato il CRTCU ricordando che in caso di acquisto effettuato presso le abitazioni è sempre possibile esercitare il diritto di recesso entro dieci giorni dalla conclusione del contratto inviando una raccomandata a.r. all’indirizzo del venditore. Se il venditore non informa il consumatore per iscritto che ha il diritto di recesso il termine si prolunga a sessanta giorni. Nel caso aveste già pagato il prezzo d’acquisto il venditore deve restituirvi la somma entro trenta giorni dal ricevimento della raccomandata di recesso.

Comments are closed.