Gas, Aeeg: assicurazione da incidenti costerà meno e offrirà più servizi

L’assicurazione contro i danni da incidenti provocati dall’uso del gas diventa meno cara ed offre maggiori garanzie. Lo prevede la delibera 473/2013/R/gas dell’Autorità per l’energia che approva il nuovo contratto stipulato dal Comitato Italiano Gas con la compagnia vincitrice della gara pubblica.

La nuova polizza, valida per i prossimi tre anni a partire dal 2014, costerà il 17% in meno con un beneficio in bolletta per gli utenti finali ed avrà massimali più alti. In caso di incendi, il massimale per danni a immobili verrà aumentato da 154 a 180 mila euro e da 63 a 80mila euro per danni a cose; aumentano da 195 a 210mila euro i massimali per gli infortuni, in caso di morte o invalidità permanente totale. Inoltre è previsto il rimborso di eventuali spese mediche (con un massimale di 8mila euro ad assicurato per ogni sinistro) sia per invalidità permanente sia inabilità temporanea; per quest’ultimo caso è prevista anche la possibilità di una diaria giornaliera con una franchigia di 10 giorni, pari a 250 euro al giorno per i primi 40 giorni e copertura decrescente fino al 90° giorno di inabilità.

La nuova polizza verrà anche estesa alle utenze relative ad attività di servizio pubblico come ospedali, case di cura e di riposo, carceri e scuole. I servizi di prima assistenza previsti dalla polizza precedente sono stati sostituiti dal riconoscimento di un rimborso dei costi di alloggio sostitutivo con un massimale di 250mila euro per ogni sinistro e per ogni alloggio inagibile, per un massimo di sei mesi dall’incidente.

Vengono semplificare alcune clausole procedurali per garantire più trasparenza e una maggiore tracciabilità della gestione delle pratiche di liquidazione danni. Ulteriori informazioni possono essere richieste allo Sportello per il consumatore di energia dell’Autorità al numero verde 800 166 654 o presso il CIG al numero verde 800 92 92 86, al quale possono essere chieste informazioni anche sull’andamento delle pratiche aperte. In alternativa, le richieste possono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica assigas@cig.it o via fax al numero 02.72001646. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del CIG all’indirizzo www.cig.it.

Comments are closed.