Gasdotto Trans-Adriatic, Aeeg approva codice tariffario

L’Autorità per l’energia ha approvato la proposta di codice tariffario per il TAP, il progetto di gasdotto Trans-Adriatic Pipeline per portare in Italia il gas dai giacimenti azeri di Shah Deniz: questo consente di completare un nuovo passaggio verso la realizzazione di un’infrastruttura strategica in termini di concorrenza, diversificazione dei fornitori e sicurezza degli approvvigionamenti nel mercato europeo.

Il codice è stato approvato in contemporanea anche dalle Autorità nazionali di regolazione di settore di Albania (ERE) e Grecia (RAE) e delinea le metodologie per definire le condizioni tariffarie e i termini da applicare ai soggetti che trasporteranno il gas attraverso il TAP, sia per la capacità soggetta all’obbligo di accesso a terzi sia a quella esente.

Il TAP connetterà Italia e Grecia via Albania, permettendo il transito di gas naturale proveniente dalla zona del Caucaso, del Mar Caspio e, potenzialmente, del Medio Oriente, via Turchia. Nello specifico, i tre Regolatori hanno ritenuto la metodologia tariffaria proposta dalla società TAP AG coerente – in termini di trasparenza, efficienza dei costi e non discriminazione – con i criteri della Final Joint Opinion approvata dalle tre Autorità di regolazione nel luglio scorso e tale da prevedere una riduzione della tariffa a seguito di futuri incrementi della capacità di trasporto impegnata. La struttura tariffaria proposta tiene conto del differente livello di rischio degli investimenti fra la capacità iniziale realizzata e quella che sarà realizzata successivamente.

Comments are closed.