Maltempo: aumentano consumi di energia. Gas, Staffetta: flussi ridotti da Gazprom

Il freddo e il maltempo hanno fatto aumentare i consumi di energia elettrica nel mercato tutelato. Le rigide temperature, che su altro fronte stanno mandando in tilt la circolazione ferroviaria, hanno fatto aumentare del 6,4 % i consumi di energia elettrica delle decine di milioni di clienti del mercato tutelato, in gran parte famiglie e piccole e medie imprese.
Sono i dati di Acquirente Unico, che ieri – dopo aver acquistato 262,4 GWh per coprire le esigenze di quasi 29 milioni di utenti dei mercato tutelato – ha annunciato che sta acquistando sul mercato altri 266,7 GWh.
Nel frattempo, ci potrebbe essere oggi un calo di consegne del gas russo proveniente da Gazprom. Le temperature rigide che hanno investito tutta Europa hanno provocato nell’ultima settimana una impennata di richieste di aumentare i flussi di gas verso diversi paesi europei e il gigante russo sarebbe in difficoltà, anche se ufficialmente Gazprom smentisce. È quanto riportato ieri da Staffetta Quotidiana, per la quale si prevede una frenata dal 10% al 15% delle consegne di gas russo all’Italia per effetto dell’ondata di freddo che ha investito l’Europa e la Russia.
Staffetta riporta una propria fonte e precisa: “La flessione indicata dall’operatore è in linea con quanto scrive l’agenzia russa Interfax che da Mosca parla di un “taglio” delle consegne previste di gas russo all’Italia per domani (oggi, ndr) a 95,7 mln mc contro i 108,3 richiesti dagli operatori – una riduzione pari a circa il 12%”. Il calo, puntualizza Staffetta, non rappresenta una minaccia per la sicurezza delle forniture di gas.

Comments are closed.