Terna accelera sugli investimenti. UNC: migliora qualità del servizio ai consumatori

Terna accelera sugli investimenti e nei prossimi 5 anni spenderà 4,1 miliardi di euro per la sicurezza e l’ammodernamento della rete elettrica e considerando la cifra di 1,2 miliardi già investiti nel 2011 il piano d’investimenti raggiunge i 5,3 miliardi superando così i 5 miliardi del precedente piano. Il piano strategico approvato dal cda prevede inoltre altri investimenti per 1 miliardo destinati alla realizzazione di sistemi di accumulo a batterie per 240 MW. Sempre nelle attività non tradizionali Terna potrebbe far rientrare investimenti fino a 900 milioni di euro in Italia e all’estero in progetti per clienti privati dove il rendimento atteso è maggiore rispetto alle attività regolamentate. Praticamente gli investimenti nelle attività non tradizionali raddoppiano a 1,9 miliardi rispetto al precedente piano.L’Unione Nazionale Consumatori esprime apprezzamento per il nuovo Piano dal momento che il miglioramento della rete elettrica nazionale aumenterà la sicurezza e l’efficienza del sistema elettrico e quindi la qualità del servizio per i consumatori.

 “Gli investimenti previsti per il quinquennio 2012-2016 – spiega Pieraldo Isolani, responsabile settore energia dell’UNC- dovrebbero contribuire a risolvere le congestioni più gravi della rete elettrica nazionale, con ricadute positive sui prezzi dell’energia, ancora troppo alti nel nostro Paese”.

“A fronte dei 6 miliardi di euro in cinque anni previsti nel programma – chiosa Isolani – ci aspettiamo lo sviluppo di una rete elettrica efficiente, capace di ridurre i costi delle bollette dei consumatori, uno sviluppo che sia propedeutico anche a sostenere la crescita economica dell’intero Paese”.

Comments are closed.