Energia, UNC chiede di risolvere contrasti fra Autorità e Terna

“E’ necessario che l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e Terna affrontino il conflitto in atto con spirito di collaborazione e senza inutili irrigidimenti, al fine di evitare che siano bloccati o ridotti gli investimenti sulla rete elettrica”. E’ quanto ha detto Pieraldo Isolani,  Responsabile del Settore Energia dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), a seguito dell’incontro tra le Associazioni dei Consumatori e l’Autorità nell’ambito della consultazione aperta in vista del quarto periodo di regolazione del settore elettrico.

Per l’associazione, va risolto il conflitto che si è creato in relazione alla remunerazione degli investimenti previsti per il potenziamento della rete, legato al fatto che secondo Terna la proposta dell’Autorità non coprirebbe adeguatamente il maggior costo del denaro verificatosi in questi ultimi tempi e metterebbe a rischio la piena realizzazione del Piano Pluriennale di Terna. “A preoccuparci -conclude Isolani – sono le conseguenze che questa diatriba potrebbe causare in termini di sviluppo a svantaggio dei consumatori, che si ritroverebbero a pagare, ancora una volta, bollette gonfiate da costi ingiusti ed iniqui.”

Comments are closed.