Caso Gema, Confconsumatori si costituisce parte civile

Confconsumatori ha depositato ieri mattina la richiesta di costituzione di parte civile nel processo penale pendente a Foggia riguardante il caso “Gema”, la società ora fallita che ha riscosso per tanti anni i tributi locali della provincia dei Comuni foggiani. “Auspico che dal processo emergano le gravi responsabilità dei colpevoli, onde addivenire a una condanna esemplare, e che venga restituito il maltolto ai cittadini. Confconsumatori vigilerà sul buon andamento dei fatti processuali. La gravità della vicenda – secondo Di Leo – è che i cittadini hanno pagato ma, a causa di condotte illegittime, non hanno potuto usufruire di servizi pubblici efficienti e rispettosi degli standard di qualità, poiché gli enti pubblici sono stati privati delle entrate necessaria” ha commentato il Presidente provinciale, avvocato Pio Giorgio di Leo. La società Gema ed i suoi soci amministratori sono imputati per non avere versato ai Comuni i tributi incassati.

Comments are closed.