Fisco poco trasparente? Arriva la guida del contribuente di Altroconsumo

Non tutti possono permettersi di pagare un commercialista per tenere i propri conti. Anche perché, se non ci sono grosse attività di mezzo, ogni cittadino dovrebbe essere in grado di onorare anche da solo i propri doveri di contribuente. Questo sarebbe molto più facile se ci trovassimo di fronte un fisco più trasparente ed efficiente.

Non sono poche, infatti, le situazioni poco chiare, in cui (guarda caso) il consumatore si è trovato a pagare allo Stato qualcosa che non doveva. Una su tutte la storia dell’Iva pagata sulla Tariffa di Igiene Ambientale (TIA) che è stata definita illegittima dalla Corte Costituzionale (sentenza del 2009). Per non parlare poi della vicenda più recente dell’Imu: ad oggi ancora non c’è una certezza sull’ammontare complessivo della tassa.

Altroconsumo dice basta a situazioni di questo tipo e pretende per i cittadini un sistema fiscale più equo e trasparente, dove ci sia certezza sull’entità delle imposte e correttezza, come stabilito dallo Statuto dei diritti del Contribuente nel 2000. Per questo l’Associazione ha diffuso la Guida del contribuente “Tasse: come pagare di meno”.

Si tratta di un vademecum alle detrazioni dalle imposte e alle spese deducibili dal reddito, dai costi per il medico, al mutuo, dalle ristrutturazioni edilizie al 50%, al risparmio energetico, alle agevolazioni per gli studenti fuori sede. C’è anche un focus sugli aiuti alle famiglie – le detrazioni sui figli, gli assegni familiari; spazio anche al come rimediare agli errori, frequenti data la complessità dei percorsi da seguire e dei moduli da compilare.

Altroconsumo ricorda infine che sulla TIA è stata lanciata una petizione, cui si può ancora aderire, per chiedere il rimborso dell’Iva illegittima (utilizzando la dichiarazione dei redditi 730 e Unico). La petizione ha già 29.000 adesioni. Contattando il numero verde 800.18.99.72 si potrà sapere se nel proprio Comune di residenza siano state riscosse nel corso degli anni le somme non dovute sulla TIA: si tratta di cifre variabili complessivamente dai 70 ai 150 euro.

 

Comments are closed.