Elezioni Regione Lazio, MDC presenta ricorso al Tar

Il Movimento Difesa del Cittadino ha presentato un ricorso al Tar Lazio affinché il presidente dimissionario della Regione Lazio, Renata Polverini, faccia svolgere le elezioni regionali entro il termine di 90 giorni dallo scioglimento del consiglio regionale avvenuto il 28 settembre scorso. Il ricorso, affidato alla II sezione bis del Tribunale amministrativo è in attesa della fissazione dell’udienza di discussione. “È semplicemente uno scandalo il rifiuto della Polverini di indire le elezioni come stabilisce la legge entro dicembre. Per questo, attraverso l’avvocato Gianluigi Pellegrino abbiamo presentato un nuovo ricorso al Tar”. Questo il commento di Antonio Longo, presidente di MDC, anche alla luce dell’affermazione della Polverini nei giorni scorsi di avere indicato come data elettorale possibile il 27 gennaio prossimo.

“La Corte costituzionale – ha spiegato l’avvocato Gianluigi Pellegrino – ha già stabilito che se una legge regionale prevede che l’indizione delle elezioni avvenga entro 90 giorni dallo scioglimento del Consiglio, ciò vuol dire che in quel termine le elezioni devono essere espletate, altrimenti sarebbe del tutto incostituzionale consentire che il presidente dimissionario privi per un tempo ancora più lungo la Regione del suo legislatore (il Consiglio regionale) e di un governo con pieni poteri e democraticamente eletto”.

Comments are closed.