Legge di Stabilità, meno risorse ai patronati. Adiconsum: cancellare questa norma

150 milioni di euro in meno ai Patronati: contro questa previsione, contenuta nella bozza della Legge di Stabilità, sta montando la protesta. Fra le sigle che si oppongono al taglio c’è Adiconsum, che sottolinea il danno ai consumatori che deriverebbe dalla riduzione delle risorse destinate ai patronati e chiede di cancellare questa norma dalla legge.

La manovra di bilancio prevede infatti per il 2015 un taglio di 150 milioni di euro del Fondo Patronati, che attualmente ammonta a circa 430 milioni di euro derivanti dal contributo dello 0,226% sui salari dei lavoratori dipendenti. Il Governo ha inoltre stabilito di dimezzare dall’80 al 45% gli anticipi che vengono versati ai Patronati sulle somme spettanti. Viene inoltre prevista, a partire dal 2016, la riduzione dell’aliquota di contribuzione.

Se la norma passasse – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum – recherebbe grave nocumento alle famiglie e ai pensionati già gravemente provate dalla crisi. È indubbio il valore aggiunto prodotto dalle attività svolte dai Patronati a favore di famiglie e pensionati, con il loro ventaglio di servizi offerti sul territorio, ma anche di sostegno agli enti previdenziali dopo il  ridimensionamento della presenza dei loro uffici. Non ultimo, la messa a rischio di quasi 10.000 posti di lavoro con conseguente aggravio  del calo dei consumi. Adiconsum – conclude Giordano – chiede al Governo di abrogare tale norma dalla Legge di Stabilità”.

Comments are closed.