Sisma in Emilia, Adiconsum: sospendere pagamenti fino al 31 dicembre

Sospendere fino al 31 dicembre 2012 il pagamento delle rate dei finanziamenti in atto,  le operazioni di recupero credito avviate o da avviare da parte delle società incaricate da parte di banche e società finanziarie, nonché delle utilities e delle utenze domestiche. E’ la richiesta di Adiconsum per mostrare con azioni concrete la vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma del 20 e del 29 maggio.“Servono iniziative concrete – afferma Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum – per dare respiro alle popolazioni colpite dal sisma, misure immediate e durature per fronteggiare le emergenze in Emilia Romagna e nelle regioni limitrofe ancora in gravi difficoltà. Attualmente – ricorda Giordano – il blocco del pagamento delle rate dei finanziamenti terminerà il 30 settembre, quello delle utenze è previsto al massimo per sei mesi, mentre nulla è previsto per le attività di recupero credito nonostante persiste una situazione drammatica, aggravata dalla crisi generale del Paese”.

Giordano auspica, infine, la sottoscrizione di un Protocollo di Intesa tra tutti i soggetti coinvolti nel settore finanziario, del recupero credito e delle utilities, dando così respiro alle popolazioni ed al sistema imprenditoriale tragicamente colpito dal sisma .

Comments are closed.