Accise su alcolici per fare ‘cassa’, Centromarca è contraria

Innalzare le accise sui prodotti alcolici e alcol etilico. E’ quanto prevede un emendamento presentato dagli Onorevoli Titti Di Salvo e Giulio Marcon (Sel), nel Decreto Legge relativo ai pagamenti della Pubblica Amministrazione (Atto Camera 676). Centromarca si dice contraria ad una simile proposta: “In un quadro economico fortemente negativo per i consumi, sono indispensabili interventi che consentano di favorire la ripresa del ciclo economico”, sottolinea il presidente Luigi Bordoni. “Le risorse vanno ricercate nel drastico taglio della spesa pubblica e in una spietata lotta all’evasione fiscale. Scorciatoie come quella proposta danneggiano consumatori, lavoratori e imprese”. 

Con l’aumento delle accise, i sostenitori dell’emendamento contano di garantire alle casse pubbliche un gettito di 26 milioni di euro nel 2013 e 45 milioni di euro annui a partire dal 2014. La logica della proposta è, dunque, quella di raccogliere fondi dove possibile per permettere alle pubbliche amministrazioni di sbloccare i pagamenti congelati, in alcuni casi ormai da troppo tempo.

Comments are closed.